W-L.E.A. - World - Law, Economics & ArchitectureW-L.E.A. - World - Law, Economics & Architecture

Menù
W-L.E.A. - World - Law, Economics & Architecture W-L.E.A. - World - Law, Economics & Architecture
Shadow

Organization

About Us

World - Law, Economics & Architecture

L’Associazione è stata promossa da tre partners con competenze ed esperienze importanti in settori complementari: scienze giuridiche, scienze economiche e scienze urbanistiche e del territorio.

La visione “integrata e organica” di questi tre ambiti e la loro proiezione interdisciplinare in una prospettiva globale, sono l’idea da cui nasce l’Associazione e l’obiettivo che essa si prefigge, a da cui origina la sua stessa denominazione: World- Law, Economics, Architecture.

Il mercato e l’impresa sono la complessa realtà, in continua trasformazione, a cui quest’ultima rivolge un’attenzione strategica sia nell’ambito delle attività culturali e di ricerca, monitorate da un Scientific Advisoy Board sotto la guida del Prof. Claudio Varrone, già Presidente aggiunto del Consiglio di Stato, e composto da dieci membri di chiara e riconosciuta fama, provenienti dai vertici dell’Università italiana, del mondo produttivo e dell’impresa, delle banche e del risparmio, dal comparto della pubblica amministrazione, sia nell’ambito dell’attività professionale vera e propria cui è preposta la struttura organizzativa dello Studio, articolata in Dipartimenti distinti per materia e funzione.

Luigi Giuseppe Esposito, 48 anni, è un economista con esperienza pluriventennale in tema di PMI sui mercati italiano, europeo e cinese, advisor di imprese operanti in differenti settori delle attività produttive e degli enti parapubblici, dalla sanità all’assistenza sociale, dal settore della cultura al made in italy, da anni consulente tecnico d’ufficio dell’Autorità giudiziaria in procedure immobiliari e fallimentari, già membro componente del consiglio di amministrazione di soggetti pubblici, con una significativa specializzazione in organizzazione e ristrutturazione dell’impresa.

Francesco Maria Esposito, 51 anni, è un architetto italiano, docente di programmazione territoriale all’Università Jean Monnet di Bari, autore di importanti studi e programmi di riqualificazione di siti, aree e beni pubblici, di progetti di ristrutturazione di immobili di interesse storico, di innovativi piani urbanistico-edilizi sia pubblici sia privati, e con una lunga e strutturata esperienza di manager del privato. Ha appena pubblicato un volume per i tipi di Cacucci Editore, Roma - Bari, “Edificabilità bene comune”, con introduzione del Presidente On. Gianni Pittella.   

Gianluca M. Esposito, 43 anni, avvocato dinanzi alle giurisdizioni superiori, è professore di diritto amministrativo a Salerno, insegna diritto dell’ambiente a Roma e, nell’ultimo decennio, ha acquisito una competenza diretta nell’amministrazione dello Stato: dal 2004 consigliere del ministero delle infrastrutture e dei trasporti quale membro della struttura di missione per le grandi opere, dal 2007 consigliere della presidenza del consiglio dei ministri per le riforme e la liberalizzazione, dal 2008 consulente del ministero dell’ambiente per la programmazione e la valutazione degli investimenti, nel 2009 designato dal Presidente del consiglio direttore generale del ministero dello sviluppo economico, dove si è occupato di programmazione europea, innovazione tecnologia, credito per le Pmi, nel 2011 proposto dal ministro dello sviluppo economico a capo di una seconda direzione generale, con delega alle PMI e imprese cooperative, per l’attuazione in Italia dello Small Business Act. Nel 2013, su proposta del Consiglio dei ministri, è stato nominato dal Presidente della Repubblica capo del Dipartimento delle politiche competitive del ministero dell'agricoltura e dell'alimentazione, e successivamente confermato con DPR del settembre 2013, fino allo scorso maggio.

A giugno 2014, insieme, hanno promosso la costituzione dell’Associazione World-LEA con finalità culturali, di ricerca e studio, nonché di assistenza professionale.

La struttura organizzativa di W-LEA mutua il modello della rete d’impresa europea, è pertanto aperta a partners nazionali e internazionali e fortemente ispirata allo spirito di solidarietà e di collaborazione tra le persone: studiosi, manager e professionisti. Finalità ultima è la creazione di sinergie a livello europeo e nazionale, attraverso partnership aventi ad oggetto la conoscenza e la ricerca scientifica nei settori di interesse per lo sviluppo d’impresa, e su questa base l’alleanza in campo tra imprenditori e tra professionisti, nella prospettiva del “valore sociale” dell'iniziativa economica come leva di benessere, crescita e sviluppo, tutelata a livello interno dall’art. 41 Cost., e in ambito europeo dallo SBA.

Per il conseguimento dei propri fini culturali e di ricerca, l’Associazione si avvale del Comitato scientifico, che fornisce gli indirizzi e dà impulso alle attività riservate alla conoscenza e di studio.

Per l’erogazione delle attività professionale, invece, essa si avvale dei Dipartimenti di materia.

Attraverso questi ultimi l'Associazione presta assistenza a favore di enti istituzionali, amministrazioni pubbliche statali, regionali e locali, centri di ricerca e università, parchi ed enti nazionali per le aree protette, imprese pubbliche e private, ed eroga prestazioni di consulenza prioritariamente nei settori del diritto amministrativo, dell’assistenza alle aziende, del credito pubblico e finanza agevolata, dell'innovazione tecnologica, ricerca e formazione, della programmazione per lo sviluppo del territorio.

La materia degli appalti e contratti pubblici, da un lato, e quella della salvaguardia ambientale, del paesaggio e delle energie rinnovabili, dall’altro, rappresentano cardini fondamentali dell’attività di tipo legale.

In questa ottica, a titolo esemplificativo, costituiscono obiettivi specifici dell’Associazione, espressamente regolati dallo Statuto sociale:

  • realizzare e proporre interscambi culturali con l'Unione Europea e con le altre nazioni extra europee, e avviare iniziative per la diffusione della conoscenza scientifica, della ricerca, della cultura prioritariamente nei settori dell’impresa, del credito, dell’occupazione, del made in Italy, della salvaguardia ambientale;
  • favorire e promuovere la diffusione degli strumenti internazionali, europei e nazionali a supporto delle grandi imprese e delle PMI per lo sviluppo e per prevenire e gestire la crisi d'impresa;
  • supportare pubbliche amministrazione e soggetti privati nella elaborazione di progetti e piani per l'accesso ai finanziamenti pubblici, europei e nazionali, nelle materie di interesse;
  • fornire assistenza tecnica, giuridica, economica, progettuale alle amministrazioni pubbliche centrali, regionali, territoriali e locali per lo sviluppo delle attività di rispettiva competenza, per la realizzazione di studi, progetti, piani di sviluppo e di ogni altra iniziativa afferente ai settori di interesse dell'Associazione;
  • favorire e promuovere idee imprenditoriali innovative di giovani e studenti;
  • studiare e diffondere le conoscenze riguardanti i contenuti gestionali, finanziari ed operativi dei piani di concordato (artt.160 ss., l.f.), degli accordi di ristrutturazione dei debiti, dei piani attestati di risanamento (art.67, comma 3, lett. d, l.f.), nonché della transazione fiscale (art.182-ter, l.f.);
Shadow
Shadow

Informazioni Legali e sulla Privacy

Mitdesign - siti internet Roma - web e mobile