L'étude

L’Associazione è stata promossa da tre partners con competenze ed esperienze importanti in settori complementari: scienze giuridiche, scienze economiche e scienze architettoniche e urbanistiche. La visione “integrata e organica” di questi tre ambiti e la loro proiezione interdisciplinare in una prospettiva globale, sono l’idea dalla quale nasce l’Associazione e ne origina la sua stessa denominazione, World – Law, Economics & Architecture.

Qui Sommes-Nous?

Il privato – mercato, impresa – e il pubblico sono le complesse realtà, in continua trasformazione, a cui W. – L.E.A. si rivolge. L’attività di ricerca e sviluppo – monitorata dallo Scientific Advisory Board, diretto dal Prof. Claudio Varrone, già Presidente aggiunto del Consiglio di Stato, e composto da dieci membri di chiara e riconosciuta fama provenienti dai vertici dell’Università italiana, del mondo produttivo e dell’impresa, delle banche e del risparmio, e dal comparto della pubblica amministrazione – affianca l’attività professionale vera e propria, svolta dalla struttura organizzativa dell’Associazione che è articolata in Dipartimenti per materie.

I soci fondatori, Francesco Maria, Luigi Giuseppe e Gianluca Maria Esposito, sono tre fratelli originari di Lauria, Basilicata.

Francesco Maria Esposito (1963), Presi­dente Onorario, svolge la professione di architetto e urbanista dal 1989. Già docente di programmazione territoriale all’Uni­versità Jean Monnet di Bari, è autore di importanti volumi sulla scienza urbani­stica, sulla crisi storica del XXI secolo, sui cambiamenti sociali ed economici globali in atto. Tra essi: Inconstructible bien commun, Cacucci, 2015; Au-delà de la crise, Aa. Vv., a cura di Francesco M. Esposito, Cacucci, 2016; Urbanism sociale de marché, Cacucci, 2017, saggio pubblicato nel 2018 anche in spagnolo nella prestigiosa collana Collection économie sociale de marché; Dialogues avec Joseph Abbamonte, Aa. Vv., Cacucci, 2018; Lettre à Maduro, Cacucci, 2019, libro pubblicato anche in spagnolo.

Dans le livre Inconstructible bien commun, presentato nell’aprile del 2016 al Teatro San Carlo di Napoli, al Festival dell’economia di Trento e al Salone del libro di Torino ha svolto una puntuale analisi sociale, economica, urbanistica e politica delle molteplici causazioni che hanno provocato la crisi globale del 2007/2008, contribuendo al dibattito in corso con l’introduzione di un diverso modo di analizzare e comprendere le crisi, andando alle loro radici, al fine di programmare strategie efficaci e indispensabili per superarle. Sul piano professionale ha lavorato per pubbliche amministrazioni e soggetti privati con vasta esperienza in architettura, urbanistica, programmazione economica, pianificazione territoriale, e con lunga e strutturata esperienza di directeur nel privato. Ha eseguito importanti programmi di sviluppo, di riquali­ficazione urbana ed extra-urbana, di conservazione e recupero di beni culturali, innovativi piani urbanistico-edilizi per enti pubblici e per privati, dando vita ad una meilleur entrainement nella progettazione e utilizzazione delle risorse private, nazio­nali ed europee con le quali ha contribuito al progresso di aree e di attività turistiche e imprenditoriali in genere. Ha svolto la difficile attività di fundrasing a servizio di molte amministrazioni comunali e di soggetti privati, consentendo un diverso approccio alla programmazione economica e alla pianificazione del territorio e dello sviluppo d’impresa, guidandoli nei processi di analisi e di sviluppo.

Luigi Giuseppe Esposito (1966) è economista con vasta e strutturata competenza in materia di sviluppo d’impresa e organizzazione aziendale, acquisita in oltre trent’anni a servizio delle PMI sui mercati italiano, europeo e cinese. È stato consulente e conseiller di imprese operanti in differenti settori delle attività produttive e degli enti para-pubblici, dalla sanità all’assi­stenza sociale, dal settore della cultura al made in Italy, da anni CTU dell’Au­to­rità giudiziaria in procedure immobiliari e fallimentari, già membro componente del consiglio di ammini­strazione di soggetti pubblici, con significativa specializ­zazione in organizzazione e ristrut­turazione dell’impre­sa.

In un lungo periodo di grande tensione finanziaria e di crisi economica generale, nell’ultimo decennio ha assistito molte Pmi in processi volti al mantenimento, al rilancio e al riposizionamento sul mercato italiano ed estero, in ambiti e settori diversi: agro-alimen­tare, industriale, tu­ri­sti­co, immo­bi­liare. Si è occu­pato del profilo economi­co-fi­nan­ziario nell’ot­tica di una piani­ficazione strategica di medio e lungo periodo, non trascurando l’ine­vitabile approfon­dimento sui servizi finanziari po­ten­ziali e funzionali all’ordinaria e straordi­naria gestio­ne con uno studio continuo della finanza aziendale. Sotto la stessa lente ha dedi­cato e dedica grande impegno verso i servizi alla persona, assisten­ziali-socio-sanitari e verso il terzo settore, sia nella gestione manageriale sia nella proget­tazione volta all’integrazione dei servizi esi­stenti. Presidente dal 2015 del Consorzio UNERFA, Unione Europea Ricerca e Forma­zione Applicata, volto a unire enti pubblici e privati nel perseguimento di obiettivi e attività di studio, ricerca, prevenzione e cura nell’ambi­to dei disagi sociali di ogni genere e specie. Presidente dell’AISFI, Associazione Italiana Servizi Formativi Innovativi, orientata alla formazione in special modo nel settore socio-sanitario, ha dato vita ad un centro di alta formazione in quest’ultimo settore, con la partecipazione di importanti imprese del settore accreditate e convenzionate con il SSN.

Gianluca Maria Esposito (1971) è professore ordinario di Diritto amministrativo e Diritto tributario presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Salerno. Autore di centinaia di pubbli­cazioni scientifiche e interventi a convegni interna­zionali e nazio­na­li, si ricordano da ultimo: Codice di diritto tributario. Parte I, Norme sostanziali, Parte II, norme procedimentali e processuali, Giappichelli, 2016; Codice dei Contratti Pubblici. Commentario di dottrina e giurisprudenza, Tomi I e II, Cedam, 2017; Le système d'administration fiscale italienne, Cedam, 2017; Il Governo delle program­mazioni. Linee evo­lu­­ti­­ve, Il Mulino, 2019. Da set­tem­bre 2018 è direttore scien­tifico della Scuola nazio­nale di management promossa dall’U­ni­ver­­sità la Sapienza e dalla Federmanager nazionale. Con vasta e strutturata competenza in ambito privato e pubblico, svolge la professione di avvocato dal 1997 nelle materie del diritto amministrativo. Dal 2003 è abilitato a difendere dinanzi alla Corte di cassazione e dinanzi alle giurisdizioni superiori. Ha difeso molti enti pubblici, nazionali e locali, grandi imprese, privati, società miste, etc. È stato consulente della Presi­denza del consiglio dei ministri e di altri soggetti statali (tra cui l’Autorità per i contratti pubblici), è stato presidente e membro di importanti procedure arbitrali. Dal 2002 al 2008 è stato consigliere della Cassa di risparmio della provincia di Viterbo. Nell’ultimo ventennio ha altresì rivestito incarichi di vertice in importanti ministeri. Nel 2004 è stato membro della struttura di missione per le grandi del ministero delle infrastrutture e dei trasporti quale. Nel 2007 è stato consigliere della presidenza del consiglio dei ministri per le riforme e la liberalizzazione. Nel 2008 è stato consulente del ministero dell’ambien­te. Nel 2009 è stato Direttore generale del ministero del­lo sviluppo econo­mico dove si è oc­cu­pato di programmazione euro­pea, innovazio­ne tecno­logia, credito per le Pmi; (2011) Diret­tore generale delle PMI e delle impre­se cooperative. Nel 2013, su proposta del Consiglio dei ministri, è stato no­mi­nato dal Presidente della Repub­blica Capo del Dipartimento delle po­liti­che competitive del ministero dell’agri­coltura e dell’ali­men­tazione.

I tre partners – Francesco M., Luigi Giuseppe e Gianluca M. Espo­sito – nel 2014 hanno promosso la costituzione dell’As­sociazione World – Law, Econo­mics & Architecture con finalità professionali e culturali, di ricerca e studio, per affrontare le complesse trasformazioni del mercato nazionale e internazionale, e le sfide delle politiche pubbliche euro-unitarie e nazionali. Grazie alla multidisciplinarietà delle sue competenze, W – L.E.A. si è rivelata una struttura idonea a cogliere le opportunità professio­nali e tecniche di un sistema, quello delle imprese e delle pubbliche amministrazioni, divenuto più complesso rispetto al passato e, nell’ultimo ventennio, in costante evoluzione. In particolare, ha giocato un ruolo importante la struttura organizzativa di W-L.E.A. fondata sul modello della rete d’impresa, aperta a partners nazionali e inter­nazionali, e fortemente ispirata allo spirito di collaborazione tra profes­sionisti, studiosi e manager.

La visione imprenditoriale si è costantemente ispirata alla creazione di sinergie, attraverso partnership aventi a oggetto la conoscenza e la ricerca scientifica nei settori di interesse per lo sviluppo d’impresa, e su questa base l’alleanza in campo tra imprenditori e tra profes­sionisti, nella prospettiva del “valore sociale” dell’iniziativa econo­mica come leva di benes­sere, crescita e sviluppo, tutelata a livello interno dall’art. 41 Cost., e in ambito europeo dallo SBA. Per il conse­guimento dei propri fini culturali e di ricerca l’As­socia­zione si avvale del Comitato scien­tifico che fornisce gli indiriz­zi e dà im­pulso alle attività riser­va­te alla cono­scenza e di studio.

Per l’erogazione delle attività profes­sionali W.-L.E.A. si avvale dei Diparti­menti di materia nelle tre aree di riferi­mento, legale, economica e urbanistica.

Attraverso questi ultimi l’Associazione presta assistenza a favore di enti istituzionali, amministrazioni pubbliche statali, regionali e locali, centri di ricerca e università, parchi ed enti nazionali per le aree protette, imprese pubbliche e private. Eroga prestazioni di consulenza prioritariamente nei settori del diritto amministrativo, dell’assistenza alle aziende, del credito pubblico e finanza agevolata, dell’innovazione tecnologica, ricerca e formazione, della programmazione per lo sviluppo del territorio. La materia degli appalti e contratti pubblici, da un lato, e quella della salvaguardia ambientale, del paesaggio e delle energie rinnovabili, dall’altro, rappresentano cardini fondamentali dell’attività di tipo legale. L’assistenza nelle differenti emergenze e problematiche che interessano il mondo delle PMI nell’accesso al credito è il core business della consulenza economica e finanziaria, oltre alle prestazioni più generali in tema di assistenza nei processi di supporto alla crescita dell’impresa. Il governo del territorio e l’integrazione tra interessi urbanistici, paesaggistici e di tutela ambientale, uidano l’attività di assistenza agli attori, pubblici e privati, delle politiche territoriali.

Demande d'information

Prendre rendez-vous